Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

***

***
Benvenuti a bordo della 500 Arcobaleno, sulla quale potrete fare un giro nel mio blogghino, spulciando tra pensieri, artigianato e passioni di Uapa =^.^=

Welcome aboard the Rainbow 500, in which you can visit my little blog, going through Uapa's thoughts, handicraft and passions
=^.^=

Pagine

venerdì 31 maggio 2013

Facciamo una pausa! - Let's have a break!

Ciao a tutti!
Per prima cosa voglio ringraziarvi ancora per la pazienza che dimostrate e poi mi scuso di nuovo per il ritorno (probabilmente momentaneo) delle parole di verifica. Purtroppo mi sono ritrovata (per la prima volta)  inondata dallo spam, quindi almeno per ora sono costretta ad adottare questa antipatica misura, ma appena le acque si calmano, le tolgo, promesso!
Oggi vi presento nuove calamite golose!

Hello all!
First I want to thank you for your patience and I want to say sorry again for the captchas. Unfortunately I was flooded by spam comments, so at least for the moment I had to put those annoying checking words again, but as soon as possible I'll remove them, I promise!
Today I'll show you new yummy magnets!


Tre semplici mollette di legno, di quelle per i panni ed un piattino di ceramica...
L'idea delle mollette calamita mi piace un sacco. Per esempio, io non cucino quasi mai e quelle rare volte che lo faccio, ho sempre bisogno di tenere a portata di mano la ricetta.
Ma sul tavolo mi occupa spazio, vicino al lavandino rischia di bagnarsi, vicino ai fornelli mi da fastidio, insomma, non so mai dove poggiarla!
E così prendo la mia bella molletta calamita, la piazzo sul frigo e ci pinzo la mia bella ricetta ^^
Oppure un bigliettino per ricordarmi qualcosa o una foto che mi mette allegria... :-)

Three simple wooden pegs, the same pegs you use to hang the washing, and a little ceramic dish...
I like a lot the idea of magnet pegs. For example, I don't usually cook and those rare times I do, I always need to have the recipe near me.
But I need space on the table, near the sink it could become wet, it annoys me to have it near the stove, well, I can never find the right place where to put it!
And so I take my magnet peg, I put it on the fridge door and I hang my recipe ^^
or just a post it to remind me of something, or a picture that makes me happy... :-)


La prima molletta è una crostata al cioccolato... Friabile pasta frolla e dolce crema al cioccolato... E quel profumo! *.* ok, appena posso ne faccio una!

The first peg is a chocolate tart... Flaky pastry and sweet chocolate cream... And that scent! *.* Ok, as soon as I can I'll make one!


Sulla seconda molletta troneggia un Abbraccio! :-)
Voi come li mangiate: dividete il biscotto al cacao da quello alla panna o preferite mischiare i due sapori? :-)

On the second peg there's an Abbraccio biscuit! :-)
How do you prefer to eat them: separating the cocoa biscuit from the cream flavoured one or mixing both the flavours? :-)


La terza molletta è un omaggio al caro, vecchio Soldino del Mulino Bianco, ormai tragicamente e inspiegabilmente fuori produzione :-(

The third peg is a tribute to the dear, old Mulino Bianco's Soldino, by now tragically and inexplicably out of production :-(
Soldino was a sponge cake covered with a thin chocolate coat. On top of it, just in the middle of the cake, there was a chocolate button decorated with flowers patterns, before, or with a coin-like pattern, after (in Italian soldino literally means little coin).


In ultimo, sul piattino, due biscottini di Fimo e della granella di perline affondano in una soffice nuvola di panna montata in silicone... Che dite, la facciamo una pausa allora? ;-)
Un abbraccio arcobaleno e al prossimo post! :-*

Last, on the little dish, two little Fimo biscuits and some beads grain sink in a soft cloud of silicone whipped cream... So, want to have a break? ;-)
A rainbow hug, see you in the next post! :-*

lunedì 27 maggio 2013

Una tazza di... - A cup of...

Ciao a tutti!
Spero mi perdonerete, ma ultimamente lo spam è diventato qualcosa di tremendo, per cui devo mettere, almeno momentaneamente, quelle orribili, seccanti, noiose parole di verifica, sperando di toglierle di nuovo quanto prima :-(

Hello all!
I hope you'll forgive me, but lately spam became really tremendous, so I have to put back, at least for the moment, those horrible, annoying, boring captcha, hoping to take them off as soon as possible :-(


Per farmi perdonare oggi vi mostro le mie ultime tazzine: da leccarsi i baffi!

To make you forgive me today I'll show you my last cups: yum yum!


La prima: tazzina da caffè con panna in silicone e biscottino di Fimo, farcito con crema in Fimo liquid. Una granella di confetti perlina completa il tutto :-)

The first one: coffee cup with silicone whipped cream and little Fimo biscuit, filled with Fimo liquid cream. Some beads sugar and it's ready to be served :-)


La seconda tazzina aveva una forma più particolare, quindi ho deciso di pucciare nella panna due cialdine a cannuccia ;-)
Spero che questi due portafoto vi siano piaciuti!
Un abbraccio verde e a presto! :-*

The second one had a more particular shape, so I decided to dip in the whipped cream two wafer straws ;-)
I hope you liked these two photo holders!
A green hug and see you soon! :-*

lunedì 20 maggio 2013

Romics 2013

Come anticipato ere fa, oggi posto qualche foto di Romics 2013!
Il ritardo è dovuto alla preparazione di un mercatino che si è svolto ieri a Trastevere: mi sono data alla creazione compulsiva di un sacco di cosine (a presto le foto), che però sono rimaste invendute, a causa della scarsa pubblicizzazione dell'evento... Avete presente il deserto? Ecco, solo un po' meno movimentato! XD
Pensate che ad un certo punto siamo andati a procacciare persone in giro! Sì, sì, proprio come quei ristoratori che adescano clienti fuori dai ristoranti! >.<
Comunque di sicuro è stata un'esperienza interessante, che cercherò di approfondire, magari altrove :-)

As anticipated ages ago, today I'll show you some pictures of Romics 2013!
Sorry for delay, but I was busy preparing a market I had yesterday in Trastevere (Rome): I made a looot of creations (soon the pictures), which didn't sell, cos the event wasn't adverted much... Can you imagine a desert? Well then, just a little less busy! XD
At one point we even had to go and hunt for people! Yes, just like those waiters who hunts customers out of their restaurant! >.<
Anyway it was an interesting experience for sure and I'll try to repeat it, maybe somewhere else :-)



Uapa-Morticia, Uipi-Mercoledì e Maria Antonietta aprono la carrellata! ^^
Il mio vestito è stato realizzato da mia mamma, il mio ciondolo e il vestito della bambola sono opera mia :-D

Uapa-Morticia, Uipi-Wednesday and Marie Antoinette as a start! ^^
My dress was made by mum, my pendant and the doll's dress are my creation :-D


Quest anno anche Brad Pitt ha fatto la sua comparsa alla fiera... Un po' esibizionista, devo dire, ma le sue guardie del corpo hanno tenuto a bada le fans più esagitate!

This year also Brad Pitt visited the convention... A bit exibitionist, I must say, but his bodyguards protected him by the most overexcited fans!


Cip e Ciop mostrano soddisfatti la ghianda appena acquistata allo stand delle ghiande...

Chip and Dale show with satisfaction the acorn they just bought at the acorns stand...


Il livello culturale della manifestazione si è alzato molto, grazie anche alla presenza di Dante Alighieri, e sciusate se è poco!

The cultural level of the show raised a lot, also cos of the participation of Dante Alighieri...


Anche i cattivi come Docrobei ogni tanto prendono una pausa... Oppure no?!

Even bad characters like Dokurobei sometimes take a pause... Or not?!


Lei è Julia di Tekken, NON Pocahontas!!! ;-)

She's Julia from Tekken. NOT Pocahontas!!! ;-)


Morticia e Wolverine...

Morticia and Wolverine...


... Alias Uapa ed Enrico, due colleghi che, a vederli così non si direbbe, ma nella vita reale sono due persone serie e compite sono un po' matti comunque, ma non mordono mica! XD

... Or, if you prefer, Uapa and Enrico, two work mates who, looking at them like that you'd never tell, but in real life are two serious people are a bit crazy, but they won't bite you! XD


Morticia era scandalizzata del fatto che anche i dolci Mini Pony fossero stati ammessi... Uapa invece è stata contentissima di averli incontrati, specialmete (e ti pareva) quello arcobaleno! ;-)

Morticia was shocked even the sweet Mini Pony were admitted... Uapa was so happy to meet them instead, especially (of course) the rainbow one! ;-)


Aspettando Mercoledì...

Waiting for Wednesday...


Soddisfazione (ma anche imbarazzo!)...

Satisfaction (but also embarrassment!)...


Menomale che ogni tanto Onizuma e Ranma hanno alleggerito l'atmosfera!

Luckily sometimes Onizuma and Ranma lightened the atmosphere!


Due belle giornate, nonostante i tacchi assassini (immagino quindi che il prossimo costume mi darà del filo da torcere)!
Un abbraccio bblu a tutti! :-*

Two nice days, even if I wore killer heels (I imagine the next costume will give me a hardd time)!
A bblue hug to everyone! :-*


PS: la magia del push-up!

PS: the magic of push-up!


martedì 7 maggio 2013

Nonna, Andreotti e Lillo. - Grandmother, Andreotti and Lillo.

Questo è solo un aneddoto che nonna amava tanto raccontare e che la faceva tanto ridere. E mi è tornato in mente ieri, con la morte di Andreotti (e non starò qui a commentare quello che di giusto o sbagliato ha fatto in vita sua).

"Giochevamo in cortile tutti insieme, ma lui stava sempre in disparte, non è che c'avevamo confidenza... Sai un signorino ordinato, sempre lindo e pinto... Lo vedevo che annava a compra' la carta per scrive' e poi tornava a casa a studia' e non giocava mai coi compagnetti dell'età sua. All'epoca lo chiamaveno Lillo. E siccome stava sempre solo, perché porello, era timido, sai, un po' curvo, pallido, triste, perché stava sempre sui libri, allora lo canzonavano (prendevano in giro) e je dicevano << A Lillo, si tte rode er culo dillo!>> ! Le risate, porello... Però un po' me faceva pena. Me diceva << Claretta, sei l'unica che non mi prende in giro!>> poi se ne tonava a studia'..."

Se sia verità o fantasia, se sia stato lui oppure no, non lo saprò mai. Ma questo ricordo andava fermato su carta, anzi, su blog, per non farlo andare più via!
Un abbraccio violetto! :-*


This is just a story grandmother loved to tell us and that made her laugh so much. And it came in my mind yesterday, with Andreotti's death (and I won't leave a comment on what of right and wrong he did during his life).

"We played in the street all together, but he would always stay apart, we weren't in confidence with each other...  You know he was a tidy young boy, always clean and perfect... I saw him going to buy writing paper and then he went back home to study and never played with mates of his age. At that time they called him Lillo. And because he was always on his own, cos poor, he was shy, you know with curved back, pale, sad, cos hespent all his time on the books, then they teased him and told him << Ohi Lillo, if you're nervous say it!>> (*said in a rude way, using Roman dialect, so that it would rhyme and sound funny) ! Poor, how much they laughed about it... But in a way I felt sorry for him. He told me <> then he went back studying..."

If it's true or not, if it was really him or not, I'll never know. But I had to fix this memory on paper, well, on the blog, to not make it fade away!
A purple hug! :-*

giovedì 2 maggio 2013

Ricordo. E Chernobyl - Memory. And Chernobyl.

Devo pubblicare le foto di Romics 2013 - devo pubblicare le foto di Romics 2013 - devo pubblicare le foto di Romics 2013 - devo pubblicare le foto di Romics 2013 - devo pubblicare le foto di Romics 2013 - devo pubblicare le foto di Romics 2013 - devo pubblicare le foto di Romics 2013 - devo pubblicare le foto di Romics 2013 - devo pubblicare le foto di Romics 2013 - devo pubblicare le foto di Romics 2013...

Nel frattempo, per non dimenticare qualcosa di decisamente più serio, vi lascio con questo video, in cui sono documentati gli ultimi attimi di vita di Prypjat e l'attuale stato della cittadina, che fu evacuata il 28 Aprile 1986, due giorni dopo l'incidente alla centrale nucleare di Chernobyl, a soli 2 km di distanza.
Tutto è esattamente come 26 anni fa, dato che per evitare il panico generale le autorità dissero ai cittadini di prendere solo l'essenziale per stare via pochi giorni. La città e la sua vita furono quindi abbandonate piuttosto in fretta, con bus collettivi, con la convinzione di tornare lì appena rientrato l'allarme.
La zona, ancora contaminata dalle radiazioni, è attualmente abitata da pochi soggetti, per lo più anziani tornati nelle loro vecchie case e svariate specie animali della foresta confinante, ed è visitabile tramite tour organizzati in partenza dalla capitale Kiev, con le dovute precauzioni (sia in entrata, che in uscita) e restrizioni (molte costruzioni, sebbene all'avanguardia per l'epoca, a causa della non manutenzione e dell'avanzare della natura, sono ormai pericolanti).
Sembra che le radiazioni, in alcuni punti, non siano più così elevate e che siano quindi compatibili con la vita, tuttavia sarà possibile poter tornare ad abitare l'area in modo sicuro e completo (coltivare frutta e verdura, allevare bestiame, rimuovere macerie/costruire) solo in un tempo previsto intorno ai 200-400 anni, quando si presume che il pericolo legato alle radiazioni sarà completamente decaduto (questo se il sarcofago che contiene il reattore incriminato reggerà senza problemi).
Ogni primo Maggio, i vecchi residenti tornano a far visita alle loro vecchie abitazioni, così ieri mi sono sentita di rivolgere loro un pensiero... Sperando che in futuro non esistano nuove Prypjat.

I must upload Romics 2013 pictures - I must upload Romics 2013 pictures - I must upload Romics 2013 pictures - I must upload Romics 2013 pictures - I must upload Romics 2013 pictures - I must upload Romics 2013 pictures - I must upload Romics 2013 pictures - I must upload Romics 2013 pictures - I must upload Romics 2013 pictures - I must upload Romics 2013 pictures...

Meanwhile, to not forget about something really more serious, I'll leave you this video, about the last days of Prypjat and the present conditions of the little town, which was evacuated on 28 April 1986, two days after the disaster of Chernobyl nuclear plant, just 2 km away.
Everything is exactly how it was left 26 years ago, cos to avoid general panic authorities told the citizien to take away just the essential to stay away few days. The town and its life were so abandoned quite quickly, with buses, believing they would go back there as soon as the alarm would cease.
In the zone, still contaminated by radiations, now live few people, mainly elderly people who went back to their old houses and various animal species coming from the surrounding forests. You can visit it with organised tours leaving from the capital, Kiev, with the right precautions (both to go in and to come out) and restrictions (many buildings, even if they were quite modern at that time, could now collapse, due to the lack of cares and nature invading the place).
It seems like the radiations, in some places, are not that high as they used to be and that so they're compatible with life, but anyway it will be possible to actually live there in a safe and complete way (growing vegetables, fruit and animals, removing rubble/build new houses) just in approximately 200-400 years, when in theory the radioactive danger will expire completely (that if the sarcophagus where the reactor is kept will last without problems).
Every first of May, the old inhabitants go back there to visit their houses, so yesterday I really felt like having a thought for them... Hoping in the future there won't be another Prypjat.