Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

***

***
Benvenuti a bordo della 500 Arcobaleno, sulla quale potrete fare un giro nel mio blogghino, spulciando tra pensieri, artigianato e passioni di Uapa =^.^=

Welcome aboard the Rainbow 500, in which you can visit my little blog, going through Uapa's thoughts, handicraft and passions
=^.^=

Pagine

martedì 30 agosto 2016

Lontananza, 24 Agosto 2016.

Non mi sono mai sentita lontana da casa come in questi giorni.
Da qui vedo tante cose.
L'idiozia e il veleno di troppi, in un momento in cui proprio non c'è bisogno di polemiche inutili; la solidarietà, quella vera, che agisce, in un modo o nell'altro, e che arriva da tantissimi Italiani (perché siamo un popolo di stronzi, ma quando vogliamo abbiamo un gran cuore, dai), con gesti grandi e piccoli; solidarietà che arriva anche dall'estero, fosse con una semplice Amatriciana servita in un ristorante londinese o con un paio di mani che non sanno se otterranno il permesso di rimanere in Italia, ma intanto scavano, perché lì sotto c'è qualcuno da tirar fuori.
Vedo tante persone all'opera per salvare persone, animali, ricordi.
Vedo tanti fare tanto.
E io?
Ho mandato un sms. E quando mi è stata inviata la risposta "Grazie per il tuo aiuto", è stata come un cazzotto allo stomaco, perché mi sembra di essermi solo lavata la coscienza.
Vedo tante cose e non posso far nulla di concreto.

Dopo una nottata in preda ai crampi, che mi hanno tormentata dalle 3:30, la radiosveglia ha suonato, come ogni mattina, sparandoci nelle orecchie ancora addormentate il notiziario delle 5:30 della stazione BBC Radio2.

"Una forte scossa di terremoto nell'Italia centrale ha raso al suolo i centri di..."

In piedi sul letto in un secondo: un che ha fatto cosa, dove?!

"Amatrice non c'è più"

Amatrice.
Una mia amica vive lì e riesco a rintracciarla solo nel primo pomeriggio, per fortuna tutto "bene".
Io di Amatrice non ho mai visitato il centro storico, perché lei vive in periferia.
Non ho mai visitato Accumuli, non ho idea di come siano fatte Arquata e Pescara del Tronto.
Non sono posti a cui sono affezionata, non ho mai camminato per le vie di quei paesi e, fatta eccezione per Amatrice, non sapevo nemmeno che esistessero.
Ma una cosa la so: visto uno, visti tutti.
Ma sì, questi nostri semplici paeselli Italiani, tutti arroccati su una collina o su una montagna, tutti con una "Via Roma" o una "Piazza Garibaldi", tutti con la via principale col bar, il tabaccaio, il panettiere -che spesso è anche il salumiere-, le case alte due o tre piani, il belvedere, il municipio, la chiesa, la scuola, la caserma, il centro storico che è una bomboniera...
Ah sì, con le comari sedute a chiacchierare fuori alla porta, mentre sferruzzano accanto ai gerani.
Più o meno la stessa scena in ogni paese d'Italia, dai, niente di che, roba normale.
Appunto.
E allora Amatrice diventa il paese dei miei bisnonni. Accumuli potrebbe essere il paesello di papà. Arquata si trasforma nel paesino dove vorrei vivere.
Li vedo come sono ora e li immagino cadere in macerie, trascinandosi dietro tutto e tutti, in venti secondi.
Roba normale, che ora non c'è più.

Silenzio.




lunedì 8 agosto 2016

Scatoline frullato! - Milkshake boxes!

Ciao a tutti!
Londra-Roma senza avere paura di precipitare.
Sì, proprio io.
Ho sconfitto la mia paura di volare, anzi, di cadere?
NO.
Abbiamo viaggiato in macchina! :-D
Un lungo viaggio, un viaggio splendido, che ripeteremo di sicuro *.*

Comunque, oggi sono qui per presentarvi queste scatoline che ho fatto qualche tempo fa!
La forma riprende quella dei cartoni del latte e, ispirata da queste squisite caramelle gommose della Haribo, ho deciso di decorare le scatoline con dei motivi frullatosi e fragolosi :-)

Hello all!
London-Rome without being scared of falling.
Yes, me.
Did I defeat my fear of flying or, better, of plane crashing?
NO.
We travelled by car! :-D
A long trip, a wonderful trip, that we'll do again for sure *.*

Anyway, today i'm here to show you these little boxes I did some time ago!
The shape is the one of the milk carton and, inspired by these lovely Haribo's soft candies, I decided to decorate the boxes with milkshake/strawberry themes :-)


Un sorrisone ed una mucca rosa che dà direttamente frullato! :-D

A big smile and a pink cow that gives directly milkshake! :-D


Sono semplici e personalizzaabili, ma le trovo carine e, da brava maniaca delle scatole, ovviamente, le trovo anche utili :-)
Spero piacciano anche a voi!
Un abbraccio arcobaleno! :-*

They're simple and customizable, but I find them cute and, as a good boxes maniac, of course, I also find them very useful :-)
I hope you'll like them too!
A rainbow hug! :-*


PS: La vostra Uapa è alla ricerca di un terreno in affitto, nel Lazio, possibilmente in provincia di Viterbo. Un paio di ettari basterebbero già! Potete aiutarla, anche solo spargendo la voce? ;-)

lunedì 23 maggio 2016

Teiere: fallimenti e successi! - Teapots: failing and succeeding!

Ciao a tutti e scusate per l'assenza: un noioso e tremendo mal di schiena mi ha esaurita ^^'
Oggi sono qui per presentarvi le mie nuove teiere, rivisitate!
Ma come mai questo titolo?
Allora, partiamo dai fallimenti...
Queste prime due, a vederle così, non hanno nulla che non va: celeste con murrine a fiore, che riprendono i Non Ti Scordar Di Me, verde acqua, tutto a posto, no?
NO.
Perché dopo la cottura sono diventate, rispettivamente, blu scuro con chiazze petrolio e residui giallini di fiori e verde militare scuro -_-*
CONSIGLIO: testate sempre, se potete, il Fimo Effect PRIMA di cuocere la vostra creazzione e/o mischiarlo con altri colori, perché durante la cottura potrebbe cambiare colore!

Hello everyone and sorry for not being here: an annoying and terrible bad back exhausted me ^^'
Today I'm here to show you my new teapots, revisited!
But why the title?
Well, let's start from the failure...
These first two, looking at them like that, have nothing wrong: light blue with flower canes, representing Forget Me Nots, green/turquoise, everything's ok, right?
NO.
Cos after baking them they became dark blue with petrol spots and residues of yellow flowers and dark olive drab -_-*
ADVICE: if you can, always test Fimo Effect BEFORE baking your creation andor before mixing it with other colours, cos while baking it could change colour!



Ma proseguiamo con i successi!
Ecco un gruppo di nuove teiere e qui sta la rivisitazione: tagliata una metà della teiera finita, non saranno più dei ciondoli, ma delle calamite ^^

But let's go on with the succeeding ones!
Here's a group picture of the new teapots and here's the big change: cut away one half of the teapot, they won't be pendants anymore, but they'll become magnets ^^



Bianca SENZA PELUCCHI, dopo non so quanto lavoro di salviettina imbevuta...

White WITHOUT HAIR, after I don't know how much cleaning with a baby towel...



Rosa... Anche se devo dire che sono tentata di dipingerci sopra una faccina kawaii, per spezzare l'enormità del rosa...

Pink... Even if I must say I'm tempted of drawing a kawaii face, to break the enormity of the pink...



Gialla, leggermente sfumata alla base (in foto non si vede, ma, fidatevi, è così), ispirata dalla mia tazza gialla, anche lei...

Yellow, slightly darker at the base (you don't see that from the picture, but trust me, it is), inspired by my yellow mug...



Blu Agata (lo stesso Effect di cui sopra), su cui ho disegnato un semplice fiorellino stilizzato...

Agata Blue (the same blue of few lines above), on which I drew a really simple white flower...



E la mia preferita (che ha riscosso già grandi consensi), rossa a pois bianchi!

And my favourite (already a great success), red with white polka dots!

 


E, come avrete già visto da queste foto, non ho certo sprecato l'altra metà della teiera, che è diventata una mini-calamita tazzina, abbinata ^^
Eccole tutte... Impilate :-D

And, as you already saw from these pictures, I didn't waste the other half of the teapot, that became a mini-magnet matching teacup ^^
Here they are, all together :-D



Spero che queste piccole novità vi siano piaciute!
Un abbraccio arcobaleno a tutti! :-*

I hope you liked these little news!
A rainbow hug to everyone! :-*

mercoledì 27 aprile 2016

Bamboline e sondaggio - Little dolls and poll

Ciao a tutti!
Oggi vi mostro qualche esperimento... Più o meno riuscito... Facciamo più meno, che più -_-'
Ma, come dice sempre Steve, ogni cosa che facciamo è un modo per imparare qualcosa di nuovo, e inoltre Ferrarizilla mi ha insegnato a non arrendermi, quindi... 
... Niente, quando mi sarò ripresa dall'esperienza, riproverò su questa strada, per ora meglio continuare con le cose mangerecce ^^'
Hello everyone!
Today I'll show you some experiments... Not really satisfied with them -_-
But, as Steve always says, every thing we make is a learning process and, also, Ferrarizilla taught me to never give up, so...
Well, when I'll be fully recovered by the experience, I'll try again with this stuff, for the moment is better to keep working on "food" ^^'


Nella prima foto potete osservare la bambolina horror.
Perché "horror"?
Eh, guardate la seconda foto.

In the first picture you can see the horror doll.
Why "horror"?
Eh, look at the second picture.


Ecco, perché.
Il retro, che non ho rifinito, è a metà fra la stessa bambolina, ma scuoiata, ed un cartone animato squagliato nella salamoia.
-_-'

That's why.
The back of it, which hasn't be worked on, is halfway between the same doll, flayed, and a cartoon that's been melted in the Dip.
-_-'



Il secondo esperimento, di cui quindi tralascio il retro, è questa sirenetta sonnacchiosa!
Per settimane ho conservato dei mini barattolini di marmellata che serviamo a lavoro con le colazioni, perché sotto al tappo ci sono delle frasi carine e perché, hai visto mai?!
E così un giorno ho deciso di sfruttare il tappo in questo modo :-D
Unico cruccio averle fatto la pelle col color sabbia per la smania di non aspettare l'acquisto del color carne XD
Infine, il sondaggio: vorrei realizzare una serie di orecchini, ma proprio non so scegliere il soggetto e allora metto la cosa ai voti, sperando nel vostro aiuto e in quello dei miei followers su Twitter!
Il sondaggio terminerà alle 16:30 di Mercoledì 4 Maggio 2016, dunque...

Quale dovrebbe essere il soggetto per la mia prossima serie di orecchini?

A) Ciambelle
B) Fettine di torta
C) Cornetti Algida
D) Cupcakes

Conto su di voi e vi mando un abbraccio arcobaleno! :-*


The second experiment, and I'm  not showing the back of it of course, is this little sleeping mermaid!
For weeks I've been saving the little jam jars that we serve at work with breakfasts, cos under the lid there are cute quotes and cos you never know where creative recycling can lead you!
So one day I decided to use one of the lids this way :-D
My only regret: making her skin sand coloured, cos I couldn't wait to buy the flesh colour XD


And now the poll: 'd like to make a series of earrings, but I can't choose the subject, so I hope you'll help me, together with my Twitter followers!
The poll will end on Wednesday 4 May 2016, at 16:30, so...

What should be the subject for my next earrings?

A) Donuts
B) Cake slices
C) Cornetto Walls
D) Cupcakes

I rely on you and I send a rainbow hug to everyone! :-*

martedì 26 aprile 2016

7 cose di cui ho paura! - 7 things I'm afraid of! (3/3)

Ciao a tutti!
Dite la verità, non ci avete dormito la notte per la curiosità di conoscere quali fobie occupano il podio della mia classifica, eh?!
E magari anche voi, ora, siete provetti ornitologi!
E allora basta tergiversare e procediamo!

Hello everyone!
Tell me the truth, you couldn't sleep, cos you were so curious to know what fears occupy the top of my chart!
And maybe you're expert ornithologists too, now!
So, let's no waste any more time and let's see!



 Increddibile aammisci! Pari merito!

Incredible! A joint position!


3) DENTISTI/OCULISTI - DENTIST/OCULIST

Non potevo davvero escludere nessuno dei due... Allora entriamo nei dettagli.
- Innanzi tutto va precisato che, in genere, anche i dentisti hanno paura di me. E' una cosa reciproca.
Cominciata con sei (dico 6) dentisti impegnati a reggermi, mentre il loro collega mi toglieva l'ultimo dente da latte, e culminata con il morso alla collega di mio cugino, dentista anche lui, impegnata nell'estrazione di un premolare (1 di 4), necessaria per fare posto agli altri denti: "Ti metto il dito fra gli incisivi, quando ti dico 'Stringi' tu stringi... Stringi!"
Forse avrei dovuto aspettare che togliesse il dito, forse non si aspettava che mordessi così forte. E forse non immaginava che Uapa-Pittbull non avrebbe mollato la presa tanto facilmente. Una settimana di valium per riprendersi dall'esperienza. La dentista eh, non io ^^'
Poi sono arrivati i denti del giudizio, che andranno irrimediabilmente tolti. Il primo è già andato e se mio cugino non ci ha rimesso una mano è solo perché quel giorno sono arrivata allo studio drogata di camomilla extra strong e tranquillanti.
- Alle medie c'era questa discutibile moda di lanciarsi il cancellino e, gira che ti rigira, un giorno mi colpì sull'occhio. Risultato: polvere di gesso nell'occhio, tre giorni di antibiotici e benda stile pirata, perché il gesso rischiava di graffiare la cornea :-(
Da allora ho il terrore di perdere la vista e sono ipocchiondriaca: non permetto a nessuno di avvicinarsi ai miei occhi, neanche per truccarmi (lo faccio da sola, grazie) e mi fa anche un po' senso vedere la gente che mette la matita nella rima interna dell'occhio.
Porto gli occhiali quando guido, anche se ho la costante impressione di avere qualcosa troppo vicino ai miei occhi (eh beh, la montatura '-') ed un mezzo senso di fallimento (vedere la propria vista calare e rendersene conto è bbbrutto). Lenti a contatto? URGH O.O
E così, se Uapa dal dentista è una feroce bestiolina selvatica, dall'oculista la paura la immobilizza e la mette letteralmente ko.
Come quella volta che, aspettando l'effetto delle gocce di atropina per la dilatazione della pupilla, al test del fondo oculare in seguito ad una pallonata, svenne, accasciandosi nella sala d'attesa, temendo che l'effetto dell'atropina non sarebbe mai finito. 
"Ma! Cosa è successo??? O_O " esclamò il povero oculista, preoccupatissimo a quello spettacolo ^^'

I really couldn't choose one... So let's see the details.
- First of all we must say that, usually, dentists are scared of me too. It's a mutual thing.
It started with six (and I mean 6) dentists holding me with big effort, while their colleague pulled away one of my teeth, and it culminated with my bite to a work mate of my cousin (dentist too), who was pulling off one of four teeth, that needed to be removed in order to make space to the others: "I'll put my finger between your incisors, when I say 'Grit' you grit... Grit!"
Maybe I should have waited for her to take away her finger, maybe she didn't expect I'd bite that hard. And maybe she didn't imagine that Pittbull-Uapa wouldn't release her finger too easily. One week of valium to recover from the experience. I mean, not me, the dentist ^^'
Then wisdom teeth arrived and they'll have to be pulled out, no matter what. The first one is gone already and my cousin still has his hand, just cos I arrived at the surgery under the effect of extra strong camomille and tranquilizers.
- At secondary school there was this questionable fashion of throwing each other chalkboard erasers, until one day the thing landed on my eye, resulting in me having chalk dust in my eye, taking antibiotics and keeping a pirate-like bandage on it, cos there was the risk that the chalk could scratch and damage my cornea :-(
Since then I'm scared of losing my eyesight and I'm heyepochondriac: I don't let anyone come close to my eyes, not even to help me with make up (I do it myself, thanks) and it also makes me a bit sick to see women putting eyeliner inside their eyelid.
I wear glasses when I drive, even if I always feel like if something is too close to them (eh, well, glasses '-') and I feel it like a fail (seeing my eyesight getting worse and realising thata was baaad). Contact lens? URGH! O.O
And so, if dentist-fear transforms Uapa in a ferocious wild beast, the same fear paralises her and knocks her out when she's with an oculist.
Like that time when she fainted, cos she thought the effect of the atropine drops they put in her eyes, during a check after a ball hit her really hard, would last for ever.
"But! What happened??? O_O" screamed the poor worried oculist, when he saw her flat on the bench of the waiting room ^^'



2) AEREI - PLANES

Altra paura banale, ma tanto reale da farmi seriamente pensare di fare la spola fra Roma e Londra in auto, ogni volta. Ci stiamo lavorando. Specialmente dopo l'ultimo atterraggio.
Parliamoci chiaro, io non ho paura di volare. Io ho paura di cadere -_-'
"Prendi dei tranquillanti, no?"
No. Perché io voglio essere cosciente se precipita.
"Ma l'aereo è il mezzo più sicuro al mondo! Sai quanti incidenti d'auto, ogni giorno? E in bici?"
E se proprio il mio fosse quell'uno su mille che cade? Almeno in macchina hai qualche speranza in più di salvarti. E poi in bici ho il controllo di tutto!
A trenta secondi dalla partenza, immagino già i titoli dei giornali: "Aereo si schianta subito dopo il decollo!" ò_O
Insomma, alla pellaccia ci tengo, questo pianeta mi piace troppo per lasciarlo così ;-) e poi non potrei sopportare l'idea della tristezza di coloro che amo :-S
E insomma...

Trivial, but so real to make me want to travel between Rome and London by car, every time. We're working on it. Especially after the last landing.
Let's be clear, I'm not scared of flying. I'm scared of falling -_-'
"Take tranquilizers!"
No. Cos I want to be concious if it falls.
"Plane is the safest way to travel! Do you know how many car accidents there are every day? And with the bike?"
What if mine is the one out of a thousands that falls? At least with the car you have some more chance to survive. And with the bike I'm in control of everything!
Thirty seconds after the take off, I can already imagine the newspapers titles: "Plane crashes after take off!" ò_O
Well, I love my life, I like this planet too much to leave it like that ;-) and I couldn't bear the idea of the sadness that those I love would feel :-S
Oh well...




1) DIMENTICARE - FORGETTING

Dimenticare chi amo, dimenticare i miei ricordi, belli o brutti che siano.
Anche questo rattristerebbe chi mi vuole bene e, di conseguenza, l'idea che possa accadere rattrista anche me.
Forse anche per questo mi piace tanto scrivere, e rileggere le vecchie cose scritte (su un diario, su un blog, su un post it o in un tema di scuola) è come sfogliare un album di fotografie: riemergono tanti ricordi e ci si rende conto dei propri cambiamenti e della propria continua crescita.

Forgetting those I love, forgetting my memories, beautiful or bad it doesn't matter.
This as well would make those I love sad and so the idea it could happen makes me sad too.
Maybe that's also why I like so much to write, and read back the old stuff I wrote (in a diary, in a blog, on a post it or in an essay for school) is like browsing a photo album: a lot of memories come back and you realise how you changed in time and how you keep growing up, as a person.


Ecco qui, queste erano le 7 cose (beh, 7 delle cose) di cui ho paura!
E voi di cosa avete paura? 
Aspetto la vostra risposta e, nel frattempo...
Un abbraccio arcobaleno a tutti! :-*

So, this are the 7 things (well 7 of the things) I'm afraid of!
And you? What are you scared of?
I wait for your answer and, meanwhile...
A rainbow hug to everyone! :-*